Panoramica primaverile

4 Mag

Se un’ immagine vale più di mille parole (od erano solo cento??), non mi serve dire altro … perché ho appena pubblicato su Youtube un breve video sull’orto-giardino al 30 di aprile 2014!🙂

Alla prossima!

10 Risposte to “Panoramica primaverile”

  1. Nadia 5 maggio 2014 a 07:02 #

    Laura, è bellissimo, grazie del video! Viene voglia di correre nell’orto a darsi da fare. Per quanto riguarda le patate… vedo che anche quelle sono rigorosamente pacciamate, io non l’ho ancora fatto perchè dicono che bisogna rincalzarle dopo un po’, ma come si fa con la pacciamatura? Grazie e ciao

    • Laura 5 maggio 2014 a 09:31 #

      Ciao Nadia. Grazie dei complimenti.🙂

      Riguardo le patate, non sono semplicemente pacciamate bensi coltivate sopra suolo e ricoperte di uno spessissimo strato di fieno e letame (minimo 20 cm). Non facciamo quindi nessuna rincalzatura. Scrivero’ un articolo prima o poi, cosi vedrai come facciamo.

      Se vengono invece coltivate nella terra, come si fa normalmente, si, non e’ male rincalzarle dopo un po’ per bloccare eventuale luce sui tuberi (che fa diventare le patate verdi e tossiche). Nulla ti vieterebbe pero’ di provare a sostituire la rincalzatura delle tue patate con un bello strato di pacciamatura. Deve pero’ essere bello spesso. Oppure puoi pacciamarle anche dopo averle rincalzate, giusto per evitare troppa evaporazione di acqua dal suolo (e ridurre le annaffiature) e tenerle belle fresche.

      Una nota interessante. Avevo tempo fa’ trovato degli studi che dimostravano che uno dei fattori che riduce l’attivita’ della dorifora e’ l’uso della pacciamatura. Mettero’ i links nel futuro articolo….e vedremo se qui funziona visto che la dorifora non manca! Inoltre, da mia esperienza, pacciamare il suolo riduce anche i rischi di attacchi (o di danni estensivi) della peronospora (discorso che vale anche per i
      pomodori). Ed anche questo vedremo se qui funzia poiche’ la peronospora delle patate qui e’ davvero cosa seria ….

      A presto!
      Laura

  2. giuseppe 23 maggio 2014 a 08:12 #

    Complimenti davvero, è un po’ come me l’aspettavo dai racconti che in silenzio leggo, ammiro e cerco in parte di replicare nel mio piccolo orticello(un centinaio di mq). Provo chiederti anche un favore se posso. Da qualche giorno noto sui piccoli pomodori ciliegini delle macchiette gialle con l’interno scuro e da quel che leggo assomiglia alla pernospora. Non vorrei azzardarmi in diagnosi ,perché è la prima volta che mi capita comunque la situazione è questa http://imgur.com/nZQGUig ( spero riusciate a vederla). Sto pacciamando con la consolida russa (sono un copione…..) ma avendole piantate quest’anno non ho tantissime foglie. Hai o avete qualche consiglio per rimediare…
    Grazie mille di tutto, continuerò a seguirvi perché siete veramente bravi nel cercare il vero benessere..e nel divulgare le esperienze per creare rete

    • Laura 25 maggio 2014 a 13:53 #

      Ciao Giuseppe e grazie dei complimenti🙂 Un centinaio di mq non sono affatto male come orticello!

      Ho dato una occhiata alla foto e non mi sembra peronospora. Sono colpiti anche i frutti o solo le foglie? E le foglie, sono quelle giovani o quelle vecchie che presentano le macchie? Se sono le vecchie mi verrebbe da pensare ad una carenza di magnesio. ‘Normalmente’ viene usato il solfato di magnesio come rimedio (o i sali di Epsom) – non ho esperienza pero’ – mai usato.

      Altre opzioni … se usi macerati fatti ‘in casa’ puoi provare ad irrorare le foglie delle piante per tre giorni di fila, la mattina presto o la sera, in momenti non ventosi, ancora meglio se dopo una pioggia. Proverei con macerati/infusi di equiseto oppure di acetosa, che e’ ricca di magnesio. Oppure se fai il compost puoi usare quello (compost tea).
      Fammi sapere come va’!

  3. Alberto 5 febbraio 2015 a 16:23 #

    Ciao Laura, è un po che non scrivi ci mancano i tuoi articoli. Intanto ti chiedo come ci si procura piantine di rosa canina da trapiantare? Buona serata a te e Stefan

    • Laura 6 febbraio 2015 a 10:45 #

      Ciao Alberto. E si, manco da tanto … ma tra un po’ arrivera’ un articolo nuovo🙂 Non penso che riuscirai a trovare in vendita piantine di rosa canina con molta facilita’. La soluzione migliore e’ quella di fare un giro in zone un po’ incolte o nei boschi e vedere se trovi delle piante allo stato selvatico. La propagazione della rosa canina avviene per seme e per talea. Se trovi delle bacche puoi provare con i semi questa primavera (i tempi di germogliazione sembrano pero’ essere molto lunghi – personalmente non ho mai provato) oppure taglia 15-20 cm circa di rametti giovani (sotto un nodo) in primavera oppure rametti legnosi inizi dell’autunno. Tira via le foglie sotto ed interra per meta’ lunghezza. A presto!

      • Alberto 11 aprile 2015 a 15:58 #

        Grazie Laura. Allora la rosa canina è selvatica… Andrò alla ricerca per fare talee.
        A presto

  4. roberto 12 marzo 2015 a 17:40 #

    Ciao Laura come sempre mi fai trascorrere un po’ di tempo in modo delizioso con la natura. Se non ti disturbo sai dirmi quali fiori o piante attitano le coccinelle? Se già ne hai parlato scusami e buon giardinaggio Roberto

    • Laura 14 marzo 2015 a 07:56 #

      Ciao Roberto. In questo mio articolo trovi una tabella con lista dei fiori e predatori benefici che attirano🙂

      • roberto 27 marzo 2015 a 17:04 #

        Grazie Laura questo appuntamento naturalistico è favoloso , ti distuberò ancora e Buona Pasqua Roberto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: