Il nostro primo rocket stove

25 Apr

2Velocissimo da costruire, pratico, funzionale. Sono diventata una fan del rocket stove che, per intenderci, altro non e’ che una (efficientissima) cucina a legna. I primi modelli in cui mi ero imbattuta in passato, tutti costruiti con latta reciclata, erano si riusciti a solleticare la mia curiosità’, ma, in tutta onesta’, … non proprio a conquistare il mio cuore. Diciamocelo francamente: non avrebbero vinto nessun premio per l’estetica!

L’altra opzione, ovvero la versione piu’ complessa rivestita di argilla, con doppia funzione di cucina e riscaldamento (che volendo si puo’ usare anche in interni), l’ho sempre vista un po’ troppo impegnativa. Amiamo infatti seguire il principio KISS (acronimo per ‘Keep It Simple, Stupid!’, ovvero ‘rimani sul semplice, stupido!’), quindi niente cose troppo complicate da queste parti! Eppoi non era quello di cui avevamo bisogno.

…E così fino a al giorno in cui, grazie ad una serie di video su youtube, abbiamo finalmente trovato quello che cercavamo: un rocket stove di mattoni!!!  Questo il video che ci ha ispirato.

Ora, ad opera semi-compiuta, faccio parlare le foto!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Brevissimo video sul funzionamento del rocket stove sul mio nuovo channel Youtube. Il rocket stove funziona … e pure bene!!

 

Tra qualche settimana lo smonteremo per ‘cementificarlo’ e coprirlo con un mix di argilla, sabbia e forse paglia, insieme a pigmenti rubati dalla cucina (paprika? curcuma?).

Per il momento non ci resta che cucinare …🙂

4 Risposte to “Il nostro primo rocket stove”

  1. Deanna 26 aprile 2014 a 19:45 #

    Wow,mi sembra ottima anche come cucina ‘da asporto’ o di emergenza…in pratica si può fare dal -quasi-nulla!!! Credo che non resistere alla tentazione di provarla,i miei figli ne andranno pazzi😀,grazie!

    • Laura 27 aprile 2014 a 04:06 #

      Si, Deanna, e’ davvero semplicissima e velocissima da costruire ed e’ quindi certamente adatta come cucina da asporto o di emergenza … Ci sono diverse ‘versioni’ online con meno mattoni. Noi ne abbiamo usati una 50ina, contando anche la base, perche’ volevamo qualcosa di fisso e comodo da usare (la usiamo spessissimo). Altra cosa, fa’ chiaramente un po’ di fumo all’inizio ma solo per qualche minuto e si riesce ad usare benissimo sotto un gazebo. Ci si cuoce davvero bene. Fammi sapere come va’!🙂

  2. alberto popi 21 settembre 2014 a 05:45 #

    Buona domenica Laura, veramente semplice. Dalle foto i mattoni sembrano normali non refrattari.

    • Laura 28 settembre 2014 a 07:36 #

      Si, Alberto, sono mattoni normali, non refrattari ed e’ effettivamente molto semplice …. ed in piu’ funziona che e’ una meraviglia!🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: