Updates

19 Mag

Dopo una lunghissima pausa … un breve riassunto! 😉

Nel progetto in montagna, a Varsag, l’orto e’ al minimo essenziale e abbiamo fatto – con molto ritardo – esclusivamente semine dirette di pochi ortaggi. La differenza tra semine dirette e semine anticipate in semenzaio, che facevo negli anni passati, e’ notevole: l’orto sembra cosi’ indietro e cresce cosi’ lentamente che e’ snervante …. Nel contempo le piante spontanee di lattuga, rucola, cipolle varie e biete sono delle super star!! Questa una foto scattata velocemente questa mattina dalla finestra di casa.

Nel progetto in campagna tutte le nostre energie sono concentrate sui lavori della casa nuova, che non e’ ancora finita. I momenti salienti dello scorso anno sono stati anche questi:

  • CREAZIONE di 13 BANCALI RIALZATI
  • INSTALLAZIONE di una CISTERNA per la RACCOLTA dell’ACQUA PIOVANA
  • CREAZIONE di un LAGHETTO
  • ACQUISTO di una nuova piccola PARCELLA DI TERRA confinante con il nostro terreno (1,500 mq)

Gli swales nel frattempo stanno funzionando benissimo e, se non fosse per le arvicole, gli alberi crescerebbero una meraviglia!

E gia’. Le arvicole. Le stiamo provando tutte e finora abbiamo capito che il metodo piu’ sicuro e’ piantare gli alberi dentro delle reti metalliche. Usiamo poi pacciamatura di cippato di legno che sembrano non apprezzare (avevo trovato uno studio sui vantaggi dell’uso del cippato in frutteti infestati da arvicole). Vi terro’ aggiornati sugli sviluppi!

Ed ora qualche pics!

————————————————————————————————–

I bancali rialzati creati nella primavera del 2015

Abbiamo creato 13 bancali, circa 7m x 1m, passando l’aratro in autunno e formando i letti in primavera.

Il suolo e’ molto argilloso. I bancali vedranno quindi principalmente colture estive poiché il suolo si riscalda troppo lentamente in primavera.

Quest’anno ho piantato due letti a fragole. Nei piani ho poi di provare a pacciamare qualche letto con compost spento da coltivazione di funghi, per accellerare il riscaldamento del suolo (il colore del compost e’ molto nero e la consistenza leggera) e provare con qualche semina primaverile. La plastica sopra i letti, sistema usato finora per pre-riscaldare il suolo, non sembra funzionare bene con suolo argilloso. Ho in piano di fare diversi esperimenti non appena ci trasferiamo nella nuova casa!

————————————————————————————————–

La cisterna per la raccolta dell’acqua piovana

E’ una cisterna modello Platin da 7.500 litri della ditta tedesca Graf. Raccoglie l’acqua piovana dal tetto di casa.

I due cilindri arancioni servono per indirizzare l’acqua nella cisterna oppure nel laghetto. Le prime piogge, infatti, serviranno per lavare il tetto di casa, e l’acqua verra’ raccolta nel laghetto. Dopodiché – con tetto più pulito – potremo dirottare l’acqua piovana nella cisterna.

L’acqua piovana verra’ utilizzata nell’orto oppure – previo filtraggio – può eventualmente anche entrare in casa. Abbiamo infatti predisposto il sistema con questa opzione, dovesse essere necessario.

————————————————————————————————–

Laghetto

Il laghetto e’ stato creato in maniera molto semplice, scavando e compattando l’argilla col macchinario. Nessun telo e’ stato usato. Il laghetto misura circa 7m x 4m.

Funziona molto bene e tiene bene l’acqua. Raccoglie parte del drenaggio intorno alla casa, insieme all’acqua del tetto di casa. Abbiamo pero’ commesso l’errore di fare le pareti troppo ripide. Rimedieremo il prossimo anno.

————————————————————————————————–

E finalmente abbiamo trovato del cippato di legno! Viene utilizzato per fare i sentieri nell’orto e per pacciamare gli alberi – cosa super indispensabile in terreno argilloso. Abbiamo infatti capito che non dobbiamo sottovalutare i danni causati dalla formazione delle crepe superficiali intorno agli alberi, crepe che iniziano a formarsi presto in primavera e che diventano subito molto profonde! Queste crepe non solo danneggiano le radici degli alberi, ma sono anche un bell’invito alle arvicole. Il cippato sembra essere l’unica pacciamatura che non le attira.

————————————————————————————————–

E questa la nuova parcella di terra, a cui penseremo il prossimo anno!

 

A presto!

Annunci

15 Risposte to “Updates”

  1. Giovanna Isabella 19 maggio 2017 a 09:01 #

    ciao Laura

    Complimenti vivissimi per il lavoro svolto e tantissimi auguri per quello che state facendo ora 👍👏

    Mi ha fatto piacere leggere il tuo articolo … abbiamo lo stesso sogno e vedere le foto che hai postato mi ha letteralmente riempito il cuore di gioia ! grazie infinite 🙏🏻

    Dove si trova questo Paradiso in terra ?

    • Laura 19 maggio 2017 a 14:24 #

      Grazie per i complimenti Giovanna Isabella. Sono contenta che il mio blog ti faccia questo effetto! 🙂 Siamo in Transilvania, Romania. Il posto in montagna si trova a Varsag (circa 900m slm) e quello in campagna a Polonita (chiamata anche Lengyelfalva in ungherese – la lingua dei locali), entrambe nella regione di Harghita. Sei mai stata da queste parti? A presto. Laura

      • Giovanna Isabella 19 maggio 2017 a 14:27 #

        Ciao Laura
        Non ho mai visitato quei posti ma dalle foto mi sembrano bellissimi !

        Tienici informati sui passi avanti dei vostri lavori …

        Buona Vita ✨🙏🌸

  2. Nadia 19 maggio 2017 a 10:57 #

    Bell’articolo, bentornata e grazie come sempre. Sono molto interessata (un filo ossessionata forse…?) al problema dell’acqua e la vostra cisterna è veramente bella! La voglio!!!
    Uso da un paio d’anni il cippato di legno, danni da arvicole pochi ma da talpe….tanti, troppi. Magari anche loro non gradissero il cippato, maledette!
    Ciao e buon lavoro

    • Laura 19 maggio 2017 a 14:21 #

      Grazie Nadia. Si, il cippato aumenta tantissimo il numero dei vermi e quindi … alle talpe piace tanto! Buon lavoro anche a te! Laura

  3. Alessandro 19 maggio 2017 a 12:42 #

    Ciao Laura, sono contento di sentire le tue novita’, ogni tanto rileggevo con attenzione gli articoli con le tue esperienze. Anche io in questi giorni pensavo a come gestire l’acqua piovana che, qui da noi (Piemonte nord-ovest) per fortuna non manca. Non mancano nemmeno le limacce pero’. Non riesco a trovare del cippato economico di sicura provenienza per i sentieri, nonostante le segherie siano nelle relative vicinanze. Sto utilizzando la tecnica del sovescio per migliorare la struttura del mio terreno con la facelia e con il grano saraceno. Grazie per l’ impegno a divulgare le tue conoscenze sul campo. Buon lavoro, a presto. Alessandro

    • Laura 19 maggio 2017 a 14:20 #

      Grazie Alessandro. E si, il cippato non sempre e’ facile da procurare. Come materiale pero’ a me piace moltissimo! Mannaggia per le limacce e buon lavoro anche a te! Laura

  4. therusna 20 maggio 2017 a 10:24 #

    Buongiorno Laura!

    Finalmente vi si rilegge! Ci siete mancati ed è bello sentire che le cose procedono! Lasciami dire che quello che state facendo è di ispirazione per me è per i miei amici con cui, a Verona, stiamo realizzando un orto-frutteto-apiario Omeo-dinamico!

    Se ti andasse di visitare il nostro Blog è il seguente:

    http://www.ortolavalverde.word press.com

    Inutile dire che il vostro blog è stata una vera e propria ispirazione!

    Grazie grazie grazie per quello che siete e che fate!

    Vi auguro un grosso in bocca al lupo!

    Massimo

    • therusna 20 maggio 2017 a 10:26 #

      Scusa l’indirizzo giusto è:

      http://www.ortolavalverde.wordpress.com

      Grazie!

      • Laura 20 maggio 2017 a 15:44 #

        Grazie Massimo! Bello davvero il vostro progetto. E interessanti anche le vostre esperienze con le api! Leggero’ con attenzione. Grazie e buon lavoro! 🙂

  5. cristianonatati 21 maggio 2017 a 05:52 #

    Ciao Laura e bentornata con le tue news. Sempre bello avere vostre notizie! Alle volte faccio confusione tra i vostri progetti di montagna e campagna 🙂 … Quanto distano l’uno dall’altro e che differenza climatica c’è?

  6. Laura 21 maggio 2017 a 06:03 #

    Ciao Cristiano. E si, immagino che può creare qualche confusione. Tanto tra un po’ faremo solo il blog sul progetto in campagna! 🙂

    La distanza tra le due parcelle di terra e’ di circa 50km e la differenza climatica e’ in media di 2-3 gradi in meno in montagna, con estati molto più fresche ed inverni molto più glaciali (siamo a 950 m in montagna vs 580 m circa slm nel plot in campagna), quindi minima in inverno di -15/-20 C in campagna e -20/-25 in montagna. Le estati possono essere calde e siccitose in campagna (30-35 C).

    La differenza e’ anche nel suolo, molto argilloso nel progetto in campagna, e nell’estensione del nostro appezzamento (quasi un ettaro, inclusa la casa e cortile nel progetto in campagna vs 1500 mq in montagna). In campagna la terra e’ inoltre in pendenza verso sud-ovest (quindi calda).

    Invece il tuo progetto come va’? Quando posti un bell’articolo con foto? 🙂

    • cristianonatati 21 maggio 2017 a 06:09 #

      Allora se capisco bene vi concentrerete di più sulla zona in campagna? Se avete inoltre l’abitazione, mi sembra logico e soprattutto nello spirito permaculturale…
      Tra poco riprenderò gli articoli. Per ora sono impegnatissimo (preparazione terreno, semine, recinto contro gli ungulati…) e faccio fatica a concentrarmi su altro.
      A presto.

      • Laura 21 maggio 2017 a 06:16 #

        Si, ci concentreremo di più sulla zona in campagna, dove presto avremo l’abitazione principale.
        E si, capisco la mancanza di concentrazione e probabilmente anche la mancanza di tempo che hai 🙂
        A presto e buon lavoro!!

  7. Marta 22 maggio 2017 a 08:54 #

    Anche io voglio darvi il mio bentornati!
    Leggo sempre con interesse le vostre iniziative e anche per il mio piccolissimo orto sono fonte di ispirazione.
    Il mio problema sono le limacce, ora sto tentando con la pacciamatura con foglie e rametti di alloro, speriamo bene.
    Grazie ancora e buon lavoro!
    Marta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: