Tag Archives: verdure orientali

Verdure orientali: condizioni climatiche

30 Mag

La mia passione per la coltivazione delle verdure orientali, nata in terra inglese, sta’ diventando piu’ forte che mai: dopo le temperature cocenti e siccita’ di qualche settimana fa’, il freddo simil-invernale con pioggia a volonta’ degli ultimi 6-7 giorni non ha scoraggiato le mie verdurine che, imperterrite, sono riuscite a crescere anche in terra transilvana. Quando nella zona i locali non raccolgono ancora nulla (siamo a 900m slm, area sub-alpina, con temperature al momento molto variabili, con minime anche di 2C), un paio di settimane fa’ abbiamo invece iniziato a godere dei (primi) frutti dei nostri sforzi. Continua a leggere

Annunci

Lavori autunnali

29 Nov

Ed e’ passato anche questo autunno. Da queste parti arriva il freddo molto prima che in Italia e tanta tantissima pioggia (lo stereotipo del clima londinese, meno la nebbia). Nell’allotment sembra tutto fermo. Anche se e’ questo il periodo per seminare agli, cipolle, fave, verdure orientali e piselli, nei campi, pure nelle rare giornate di sole, si vede poca gente in giro e gli orti sembrano abbandonati a se’ stessi. Le erbacce nei plot dei vicini hanno ormai preso il sopravvento e conquistato ogni centimetro di terra nuda (vedi foto sotto). Il mio orto sembra quasi finto in confronto per quanto e’ immacolato – ed il tutto senza fatica. Mentre i pochi stoici zappano, imprecano contro equiseto, gramigna ed altre erbacce e si spezzano la schiena, io mi vergogno di avere ben poco da fare. Giusto qualche raccolta, gli stagionali controlli della pacciamatura e del suolo e rifare i sentieri. Che devo dire …. evviva l’orto ‘no-dig’!!! Il mio vicino deve aver sofferto cosi’ tanto quest’anno che mi ha ufficialmente comunicato che dalla prossima stagione adottera’ anche lui il metodo no-dig (no-vangatura) usando sentieri fissi, pacciamatura e via dicendo. Mi sta’ persino chiedendo informazioni su come si fa’ l’infuso di aglio contro gli afidi!! Se solo lo conosceste capireste perche’ sono cosi’ meravigliata …. e’ – anzi forse meglio dire era 😉 – l’antitesi del coltivatore biologico!

Continua a leggere

Varieta’ inusuali del 2012

31 Ott

Quest’anno mi sono divertita a sperimentare un po’ piu’ del solito nell’orto. Ho provato a coltivare per la prima volta specie nuove come l’Achocha e varieta’ un po’ inusuali – almeno per la sottoscritta – come il pisello mangiatutto giallo Golden Sweet, quello nero dal nome improbabile di Ezeta’s Krombek Blauwschokker, la pastinaca, il cavolo cinese ‘loose-headed’ Sobi, il rosette pak-choi/tatsoi Yukina Savoyed, il sedano da taglio Par-cel, la lattuga Flashy, il cavolfiore Verde Marchigiano, ed i cetrioli gialli Crystal Lemon. Alcuni di questi sono entrati nella mia lista dei preferiti, altri cadranno nel dimenticatoio. Quali?

Continua a leggere

Settembre nell’orto

2 Ott

Settembre e’ stato un mese interessante. Tanto per renderci la vita (orticola) piu’ difficile, a fine agosto siamo andati via per quasi tre settimane. A parte un paio di innaffiature qua’ e la’ da parte di quella buon anima del nostro vicino di orto – innaffiature minimaliste poiche’ qui si puo’ usare solo l’innaffiatoio ed il vicino ha piu’ di 70 anni! – le piante non hanno ricevuto altra acqua. Pioggia – ci hanno detto – zero. Al ritorno, ancora una volta, siamo rimasti sorpresi di come l’orto riesce a funzionare bene anche solo con un minimo intervento. Quest’anno sembra andare avanti piu’ o meno da solo. L’unico grosso problema che abbiamo davvero avuto e’ stato quello di trasportare le raccolte a casa!

Continua a leggere

Agosto nell’orto

21 Ago

Finalmente e’ arrivato il caldo (era ora!) e tutto procede bene nell’orto, nonostante il pessimo inizio causato dal tempo pazzarello. Ecco qualche scatto.

Continua a leggere

Coltivare i nuovi ortaggi orientali: introduzione alle brassiche

20 Mar

In Inghilterra sono sempre di piu’ gli orticoltori che hanno iniziato ad apprezzare gli ortaggi cosiddetti orientali. Etichettarli come ‘orientali’ da’ l’idea di coltivazioni esotiche, strane, sperimentali, difficili da coltivare. Niente di piu’ sbagliato. Riflettiamo un po’ sul fatto che alcuni ortaggi comunemente coltivati, come il ravanello, la melanzana e l’aglio (cosi’ come tanta frutta oramai considerata ‘autoctona’), sono invece originari dell’antica Cina o dell’ Asia Centrale, quindi altrettanto … ‘orientali’.

E’ indubbio che i sapori di alcuni di questi – chiamiamoli quindi ‘nuovi’ – ortaggi orientali, sono un po’ diversi da quanto siamo abituati: alcuni, come il daikon, risultano piu’ piccanti e speziati dei normali ravanelli per esempio. Tanti pero’, come le verdure appartenenti alla famiglia delle Brassicaceae o le zucche giapponesi, offrono sapori raffinati e delicati (le brassiche) oppure intensi e zuccherini (le zucche) ed offrono numerosi vantaggi, sia nell’orto che in cucina. 

Continua a leggere

Le varieta’ migliori del mio orto (2)

17 Gen

Dopo aver esplorato, nella prima parte di questo articolo, le varieta’ che considero migliori (alla data odierna) di barbabietola, pomodori, cavolo rapa, zucche e zucchine, eccovi altre varieta’ di cui mi sento soddisfatta. 

Continua a leggere