Allotments in Inghilterra

21 Ago

Gran cosa gli allotments in Inghilterra. Sono parcelle di terra date in affitto dai boroughs (ovvero distretti comunali) a gruppi/associazioni formate da cittadini, spesso residenti locali.  Chiunque puo’ fare domanda di ricevere un pezzo di terra, che puo’ variare dai 50 ai 400mq: basta rivolgersi alla segreteria dell’ associazione prescelta, scegliere un plot tra quelli disponibili, pagare l’affitto annuo e via….si zappa! I costi di affitto sono irrisori (noi paghiamo £50 all’anno) e, nel nostro allotment, includono l’ uso di diverse cisterne d’acqua sparse qua’ e la’, concime animale (abbiamo la cacca dei cavalli della regina!!!!), cippato di legni (che usiamo per fare i sentieri). Ci sono delle regole da rispettare relative all’uso dell’acqua – niente pompe o tubi, ma si annaffia solo con innaffiatoi, dei fuochi – solo dopo il tramonto, dei prodotti che non si devono vendere, insieme ad altre piccole regole di ‘buon vicinato’. E’ persino un diritto di ogni cittadino, con tanto di legge, disporre di un pezzo di terra da coltivare. O meglio, la legge richiede ad ogni autorita’ locale di mantenere una adequata area di verde, che poi deve essere suddivisa in orti da dare in affitto a basso costo ai residenti (1908 Small Holdings & Allotments Act). Semplice? Non proprio.

A causa della crisi economica e dell’aumento dei prezzi di frutta e verdura (ho letto da qualche parte che a Londra si importa l’80% del cibo!), sempre piu’ famiglie scelgono di coltivare un orto. Nella citta’ di Londra e’ oramai praticamente impossibile trovare un orto in affitto. The Telegraph dichiara nel 2009 che nella zona di Camden, Londra, 883 persone dovranno aspettare una media di 40 anni prima di poter accedere ad uno dei 195 orti. In altre zone la lista di attesa prevede tempi piu’ corti: solo 10 anni. Secondo il National Society of Allotment & Leisure Gardeners ci sono piu’ di 100,000 persone in lista d’attesa per un allotment in Inghilterra. E questi sono dati del 2009!!

Noi siamo stati fortunati. Dopo tre anni di inutile lista d’attesa per un orto nella nostra zona, una di quelle dove bisogna aspettare decenni, decidemmo di fare richiesta di un orto in un altro quartiere. Ai tempi, 5 anni fa’, si potevano scovare orti con liste d’attesa brevi o nulle, spesso in zone piuttosto periferiche. Abbiamo dovuto aspettare solo due mesi e dopo un anno abbiamo persino potuto prendere un altro mezzo orto! Che lusso!!!

Ma quanto sono grandi gli allotments? Variano. Il nostro e’ formato da 151 orti, ognuno grande 200mq. Fate voi i calcoli….

Ma la pacchia e’ finita anche qui.  Persino da queste parti una media di 30 persone devono ora pazientemente aspettare che o un coltivatore decida di rinunciare al suo orto all’atto del rinnovo, ovvero a fine d’anno, oppure aspettare che qualcuno venga espulso. Eh si, gli inglesi prendono le cose sul serio. So’ di allotments in centro a Londra dove ricevi un cartellino giallo se l’orto non mostra segni di attivita’ per 2 settimane. Al rosso …. prendi carriola e torni a casa! Da noi sono meno rigidi, anche se ogni anno vengono effetuate tre ispezioni e chi non tiene bene o non lavora la terra rischia anche da noi l’espulsione. Non si scherza mica ….

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: